ISTRUZIONI D'USO PER INVIO TELEMATICO DI PRATICHE - UCRF

SUAP TELEMATICO UNIONE
I Comuni del territorio forlivese hanno conferito la funzione di Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) all'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese (Unione).
Il SUAP è, per legge, l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 “Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno”.
Per maggiori informazioni vedere la sezione cos'è il SUAP on line
Ad oggi, in attuazione del progetto, sono passate all'Unione solo le competenze relative a tutte le pratiche delle Attività Economiche per le quali vale quanto riportato in questa pagina.
Verrà data tempestiva informazione al momento del passaggio di competenza anche delle pratiche relative ad Edilizia Produttiva e Ambiente per le quali attualmente continuano a valere le modalità di gestione delle pratiche previste dai singoli Comuni (per info vedere le sezioni edilizia produttiva e ambiente.

PIATTAFORMA SUAPER
Le pratiche contenute in questo elenco possono essere presentate esclusivamente tramite la piattaforma SuapER, dopo essersi autenticati su Federa. Se tali pratiche vengono trasmesse tramite PEC saranno ritenute irricevibili, e la ricevuta di avvenuta consegna della PEC non produrrà alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell’attività di impresa.
Anche le relative integrazioni vanno inviate tramite la piattaforma suapER mediante l'apposito percorso.
La pratica non può superare i 28 MB complessivi.
Per maggiori informazioni consultare le sezioni piattaforma SuapER e Federa.

PEC to PEC (residuale)
L'utilizzo del PEC to PEC (verso l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) è ammesso solo per i procedimenti non ancora attivati sulla piattaforma, il cui elenco è reperibile qui .
Ogni istanza deve essere inviata tramite un'unica PEC (per problematiche relative alla gestione degli allegati pesanti, vedere il relativo paragrafo).
Istanze diverse dovranno essere inviate ciascuna con una PEC.
La modulistica da utilizzare è quella pubblicata sul portale web SUAP dell'Unione, a pena di irricevibilità (nei casi di irricevibilità, la ricevuta di avvenuta consegna della PEC non produrrà alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell’attività di impresa).
L'oggetto della PEC deve essere quanto più chiaro possibile, con almeno l'indicazione dell'oggetto dell'istanza, del richiedente e dell'indirizzo.
Nel caso di invio di integrazioni (solo per i procedimenti non presenti sul SuapER), deve essere anche indicato il numero di protocollo dell'istanza principale, qualora disponibile; la procura va sempre allegata.
La pratica non può superare i 28 MB complessivi.

PROCEDURE D'EMERGENZA (art. 8, cc. 1 e 2, del D.M. 10/11/2011 del MISE)
Solo incaso in cui sia impossibile accedere a SuapER a causa di malfunzionamenti/manutenzioni segnalati sul sito del SUAP o della Regione, l'utente è autorizzato a scaricare il modulo in bianco (scarica modulo in bianco) e ad inviarlo, debitamente firmato e corredato della documentazine necessaria all'indirizzo di PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Allo stesso modo l'utente è autorizzato qualora riscontri problemi per un periodo superiore alle tre ore consecutive durante l'orario di apertura degli uffici competenti; in questo caso l'utente dovrà preventivamente segnalare il malfunzionamento al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e/o all'Helpdesk di Lepida SpA, e includere nella PEC contenente l'istanza, la mail di segnalazione di malfunzionamento effettuata.
Qualora anche l'invio tramite PEC sia impossibilitato, l'utente è autorizzato a presentare pratica cartacea per fax o direttamente in ufficio; entro cinque giorni dal venir meno della causa che ha generato l'impedimento, l'utente è comunque tenuto a provvedere all'invio telematico (su piattaforma SuapER o, in mancanza, tramite PEC), della copia informatica di ogni documento analogico già trasmesso, comunicando gli estremi del protocollo già assegnato o, in mancanza, gli estremi di tale trasmissione. In tal caso, l'utente è esentato dal ripetere il versamento di imposte e diritti o di ogni altra somma già a tale titolo corrisposta.

GESTIONE DEGLI ALLEGATI PESANTI (art. 8, cc. 3 e 4, del D.M. 10/11/2011 del MISE)
Qualora la segnalazione o l'istanza contengano allegati “pesanti”, per la cui trasmissione non sia utilizzabile il canale telematico, l'utente, dopo aver inviato telematicamente la segnalazione o l'istanza in cui specifica la mancanza dell'allegato (o degli allegati), può presentare al front office del SUAP, possibilmente previo appuntamento, l'allegato specifico (o gli allegati), firmato digitalmente e su un supporto informatico. Tala presentazione va accompagnata da una dichiarazione che illustra il motivo del mancato invio telematico, e deve indicare il numero di protocollo attribuito alla segnalazione o all'istanza dal sistema informatico. Il procedimento è avviato e i termini decorrono solo quando tutta la documentazione è stata consegnata al SUAP.

PROCURA E DOMICILIO DIGITALE
La procura è necessaria qualora ci si avvalga di un professionista o di un'associazione di categoria:
per la sottoscrizione con firma digitale, la compilazione e la presentazione telematica della pratica;
per tutti gli atti e le comunicazioni, inerenti all’inoltro on-line della medesima pratica;
per l’elezione del domicilio speciale elettronico a cui il SUAP dovrà inviare tutti gli atti e le comunicazioni inerenti la pratica e/o il procedimento amministrativo (la ricezione di atti e provvedimenti anche limitativi della sfera giuridica del delegante);
Nel caso in cui il richiedente non sia in possesso della firma digitale, è necessario che alleghi all'istanza la scansione del proprio documento di identità, e che firmi e scansioni il frontespizio della procura.
E' disponibile un fac simile di procura sul sito della piattoforma SuapER
Qualora l'utente si autentichi sul SapER e compili la modulistica, il modello di procura speciale viene predisposto e parzialmente precompilato.

CARATTERISTICHE DEI FILE ALLEGATI ALL'ISTANZA
Ciascun file deve:
- avere dimensione massima di 5 MB;
- essere nominato in modo chiaro ed univoco;
- avere formato pdf;
- essere firmato digitalmente con firma in corso di validità (non sarà ritenuta valida la firma della cartella zippata).
Saranno considerati irricevibili i documenti trasmessi in formati diversi o non firmati digitalmente.
Se l'invio è avvenuto tramite procuratore, i documenti allegati all'istanza possono derivare dalla scansione di documenti cartacei con firma autografa del delegante purché corredati dalla copia informatica del documento di identità del delegante stesso (scansione del documento di identità); l’originale dovrà essere conservato dall’utente e potrà essere richiesto in seguito ad esigenze di controllo.
Gli elaborati grafici cartacei già firmati da tutti i soggetti (proprietari e tecnici), che a causa del grande formato non sono scansionabili integralmente, devono essere conformi ai file firmati digitalmente allegati all'istanza. A questi file vanno allegate: la copia informatica (scansione) dell’intestazione/cartiglio cartaceo (di formato A4) contenente le firme dei soggetti sottoscrittori, e la copia informatica del documento d’identità dei sottoscrittori.

MODALITA' DI PAGAMENTO DEI BOLLI
Si rimanda alla sezione Come pagare il bollo digitale.

ATTIVITÀ ECONOMICHE ESERCITATE DA ENTI, ASSOCIAZIONI, ORGANIZZIONI NON PROFIT E SIMILI
A partire dal 1 novembre 2016, anche i soggetti non imprenditoriali né professionali (associazioni, comitati, pro loco, parrocchie ed altri soggetti no profit) hanno l'obbligo di utilizzare la piattaforma telematica SuapER per l'invio di tutte le istanze/SCIA/comunicazioni e di sottostare alle altre disposizioni qui riportate.
A tal fine è attivo un servizio di supporto telefonico all'utenza (0543/712362, 0543/712195) sia per la l'utilizzo della piattaforma SuapER (autenticazione, firma digitale, casella di PEC...) sia per la compilazione della pratica.
Il servizio è attivo, fino alla fine dell'anno, lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

 

I Comuni dell'UCRF

  • Bertinoro
  • Castrocaro Terme e Terra del Sole
  • Civitella di Romagna
  • Dovadola
  • Forlì

  • Forlimpopoli
  • Galeata
  • Meldola
  • Modigliana
  • Portico e San Benedetto

  • Predappio
  • Premilcuore
  • Rocca San Casciano
  • Santa Sofia
  • Tredozio